Le Mani che nutrono – Sviluppare l’Identità e migliorare le relazioni col Buon Contatto

È un omaggio alla grande necessità di tenerezza e comprensione in cui versano le relazioni umane. Scrivendo questo saggio l’autrice vuole invogliarci a scoprire come e perché il dare e ricevere contatto amorevole sia da stimolare e coltivare con cura e rispetto quale ingrediente fondamentale per la salute e la felicità.

Viene definita “Intelligenza Affettiva” quella che ci permette di cogliere la differenza fra un incontro nella tenerezza e un contatto senza delicatezza.

Un testo tradotto in più lingue che nella sua seconda edizione italiana stato arricchito da molteplici testimonianze, si propone che l’Intelligenza Affettiva e l’Educazione al Contatto possano venire apprese sin dal ventre della mamma stabilendo un continuo contatto e una presenza tra genitori e nascituro e diventino in seguito materia educativa a scuola da condividere con i coetanei; inoltre che possano essere riconosciute come fonte di benessere per tutte le relazioni umane e negli ambiti dell’assistenza.

In particolare, la nuova edizione illustra come nelle professioni d’aiuto e assistenza la Comunicazione non Verbale e quella Tattile siano estremamente importanti per instaurare con gli assistiti una relazione soddisfacente e serena.

Il metodo Educazione al Contatto fornisce concreti strumenti per conseguire la capacità di vegliare affinché la relazione d’aiuto sia e resti umana “educandoci” ad un contatto empatico ed efficace per attuare programmi di assistenza, cura e riabilitazione integrati e rispettosi dell’integrità e unicità psicofisica della persona assistita.

Sandra Salmaso - Le mani che nutrono - libro