Corso di Biodanza settimanale di approfondimento

CORSO DI BIODANZA SETTIMANALE di approfondimento
“SAPIENS: da Animali a Dei”

► _* Sapiens: da Animali a Dei” trasformare il racconto in vivencia* percorso fino a giugno 2020

► ogni MERCOLEDI’  ore 20.30/23.00
PADOVA, Sala Vivivita/Syn, via Chiesanuova, 242/B (zona Brentelle)

Ispirata dal libro di Yuval Noah Harari “Sapiens: Da animali a Dei” (breve storia dell’umanità) andremo a fare un percorso di approfondimento inerente lo sviluppo delle comunità sociali umane scandagliando con vivencie appropriate ogni passo del libro.
La suggestione fortissima è che questo libro ci riporti alle origini dell’uomo, e ci permette di cogliere quanto le scelte dell’uomo debbano, oggi, ritornare ai principi biocentrici della connessione con la vita proprio come la Biodanza propone!

Esso ci aiuterà a contestualizzare lungo la storia dell’Umanità diverse tappe in cui ci siamo “evoluti”:
danzeremo le origini zoomorfiche dei nostri bisogni primari ( 1° percorso :La Poetica degli Istinti); l’incontro con gli elementi come archetipi ( 2° percorso L’alleanza alchemico-amorosa negli elementi), fino ad acquisire posture e gesti universali che descrivono la necessità dell’uomo descritti nella mitologia che ha preceduto la storia e creato i valori e i comportamenti che ancora oggi ci abitano. (3° percorso Le danze archetipiche degli Dei). La nostra identità si esprime in una dimensione infinita, senza limiti di sviluppo e perfezionamento, e per questo gli archetipi degli Dei possono essere una guida per cercare i nuclei di espressione più integranti.

► _ * Celebriamo i Segni dell’estate: Cancro-Leone-Vergine * serata dell’11 settembre 2019 ore 20.30
► _ * La Corporeità: i verbi che ci orientano: AGIRE * serata del 18 settembre 2019 ore 20.30
► _ * La Corporeità: i verbi che ci orientano: SENTIRE * serata del 25 settembre 2019 ore 20.30
► _ * La Corporeità: i verbi che ci orientano: ESPRIMERE * serata del 2 ottobre 2019 ore 20.30

Info: Sandra Salmaso cel. 347-6965949
sandra.salmaso2@gmail.com

Organizzato da VIVIVITA soc.coop. formazione e sviluppo dei potenziali umani; Via Chiesanuova 242B – 35136 Padova
tel. 049-8979333 – fax 049-2610172 – info@vivivita.it

 

“Il Buon Contatto di Amico Massaggio tra bambini”

Massaggio tra bambini – PRIMA FORMAZIONE in ITALIA con ATTESTAZIONE FINALE

per diventare Esperto nel Laboratorio “Il buon contatto di Amico Massaggio tra bambini”

Destinatari

Educatori ed animatori dell’infanzia, Assistenti all’infanzia; Insegnanti della Scuola dell’infanzia; Insegnanti della Scuola primaria e secondaria di 1 ° grado; Infermieri pediatrici; Operatori di Educazione al Contatto e Massaggio Biointegrante

1 ° modulo: ON-LINE su ZOOM  PARTE TEORICA e CATALOGO GIOCHI

martedì 26 ottobre – 2 – 9 – 16 novembre 2021 (10 ore)  orario 17:30 – 20:00 

2 ° modulo: IN PRESENZA   (14 ore) PARTE PRATICA e CATALOGO GIOCHI

20 – 21 novembre 2021 sabato ore 15:00 – 22:00 ; domenica ore 9:00 – 18.00

Sala Vivivita/Syn, via Chiesanuova 242/B, Padova (PD)

5% di sconto per iscrizioni entro il 2 settembre 2021 + Kit € 25,00

La FORMAZIONE

Questa formazione offre l’insegnante / educatore / operatore lo  strumento del Buon contatto  con il programma di “Giochi di Amico Massaggio” per accompagnare la crescita e il benessere psicofisico dei bambini in classe o in altri contesti di gruppo.

Il contatto deve sentire ed acquisire la percezione corporale ed aumentare la percezione sensoriale dei propri bisogni imparando a distinguere ciò che fa bene al corpo e ciò che non piace attraverso  esperienze sensoriali tattili.

L’insegnante / educatore / operatore, impara a sensibilizzare i bambini al benessere generato dal Buon Contatto,

acquisisce maggior benessere ed empatia, diventa lui stesso promotore di un ambiente arricchito, generatore di esperienze emotive / relazionali piacevoli e distensive.

L’Insegnante / educatore / operatore impara a mettere in atto “giochi tattili” secondo una metodologia che accede al bambino di ascoltarsi ed ascoltare il compagno.

La metodologia comprende tre fasi:

1) sensibilizzazione al buon contatto;

2) sviluppo progressivo dei giochi strutturati;

3) sequenze di automassaggio o di movimenti e tocchi (massaggi) in coppia.

 

Verrà consegnato un manuale  contenente i principi di sensibilità al buon contatto e la sequenza di giochi strutturati da scambiare TRA BAMBINI immaginando la natura (i 4 elementi, il vento, la pioggia ecc.) Ecc.), La descrizione di vacanza al mare o in montagna, gesti osservati come fare il giardinaggio e seminare la terra o fare crescere l’orto o ancora il prezzo della pizza.

Tutto questo per dare al contatto una “immagine rassicurante e naturale” da vivere quotidianamente.

Consolidato l’apprendimento del Buon Contatto attraverso le ripetute esperienze dei Giochi di Amico Massaggio,

l’educatore / insegnante / operatore può passare alla proposta delle sequenze di massaggio più tecniche che toccano diverse parti del corpo e che hanno lo scopo specifico di alleviare tensioni muscolari, che sono consigliate per i bambini di età tra gli 6 e 12 anni.

 

I temi trattati sono:

  • Il valore della corporeità e del movimento nel dibattito pedagogico contemporaneo
  • Presentazione dell’Educazione al Contatto come metodologia educativa e formativa di una mediazione corporea per imparare che  Toccare è comunicare                            
  • Tocco Buono e Tocco cattivo
  • Lo sviluppo  dell’Intelligenza affettiva (Gardner, Maslow, Gordon, Veldman, Toro)
  • Il valore del buon contatto e della comunicazione affettiva per compensare il bullismo
  • Salute e benessere a scuola: ambiente arricchito e clima di classe
  • Autostima e motivazione

 

 

Obiettivi formativi :

  • Il valore della corporeità e del movimento come potenziamento delle competenze relazionali del bambino

durante lo sviluppo tipico e qualora siano presenti handicap motori o cognitivi.

  • Tocco Buono e Tocco cattivo,  spiegazione degli effetti su di sé e sugli altri compagni
  • “Giochi di fiducia”: il buon contatto ludico con i bambini
  • Il valore del buon contatto e della comunicazione affettiva  per prevenire il bullismo
  • Aspetti psicologici della motivazione, importanza della fiducia e della visione non competitiva dell’altro.
  • Salute e benessere a scuola
  • Schema dell’Identità: come si fonda l’Autostima e l’Autoimmagine
  • Apprendimento della progressione dei “Giochi-Massaggio” del Laboratorio “Il Buon Contatto di Amico Massaggio”  e di come e in quali momenti della giornata proporli.

 

Il Laboratorio accetta di acquisire esperienze:

– di integrazione corporea, ascolto, presenza, empatia e comunicazione non verbale attraverso il movimento integrato ed esercizi di Biodanza ed Educazione al Contatto.

– esercizi di gioco di ruolo tra i partecipanti ai tre tocchi di base per sensibilizzare la pelle

– imparare i giochi tattili strutturati seguendo la progressività delle tre fasi:

1) sensibilizzazione al buon contatto;

2) sviluppo progressivo dei giochi strutturati;

3) sequenze di automassaggio o di movimenti e tocchi (massaggi) in coppia.

 

Che cos’è il BUON CONTATTO tra bambini?

La metodologia operativa dell’Educazione al Contatto si pone all’interno dell’educazione socio-affettiva

come un efficace strumento esperienziale a livello corporeo per la creazione di un “ambiente arricchito”

da esperienze positive sensoriali e relazionali che rilassano, osserva il buon umore e potenzia l’empatia tra i bambini.

Il Buon Contatto, espressione della metodica educativa, favorisce lo sviluppo delle capacità sociali e relazionali del bambino / ed il suo benessere psicofisico.

Il Buon Contatto, vissuto attraverso i racconti e delle immagini tradotte in gesti e tocchi, genera momenti di armonia e benessere; quando è integrato l’apprendimento scolastico accresce il rendimento e l’autostima,

Diffondere la conoscenza di sé e dell’altro e la comunicazione empatica.

I Movimenti verso l’altro ed i “Giochi di Buon Contatto” proposti nel Laboratorio “Amico Massaggio tra bambini”

rispondono al bisogno di sicurezza, appartenenza e affettività di cui i bambini hanno una grande necessità

oltre al bisogno di rilassare le tensioni muscolari e di stare bene insieme ai compagni.

Attraverso i giochi / massaggio avviene la produzione di ossitocina (ormone della “socievolezza”) e di serotonina, ormoni in grado di elevare il buonumore.

Che cos’è il LABORATORIO “Il BUON CONTATTO di AMICO MASSAGGIO”?

Il BUON CONTATTO di AMICO MASSAGGIO è un laboratorio nel quale il bambino impara a conoscere e comunicare con i coetanei attraverso il potenziamento della competenza sensoriale del Tatto.

Dal gioco più semplice a quello più articolato il bambino impara a essere più naturale e sensibile rispetto alla vicinanza e al contatto con i coetanei e comprende la funzione del  buon contatto nella relazione.

Il programma tiene conto e rispetta la natura del bambino e dei propri compagni, integra la concentrazione, insegna a sapersi rilassare, infine, migliora la conoscenza di sé e degli altri.

L’ambiente sarà sempre predisposto all’ascolto ed al rispetto reciproco, accompagnato da musica armoniosa e rilassante. I bambini eseguono i tocchi e i massaggi sui vestiti; se in classe, appoggiati ai banchi di scuola; se in altri contesti in cerchio  Amico massaggio / Marionetta è il “compagno di giochi” che propone il tema del gioco del giorno.

Nel concreto all’inizio di ogni sessione di gioco / massaggio i bambini sono invitati a eseguire i tocchi di sensibilizzazione alle proprie mani,  per poi mettersi a coppie e offrire il gioco massaggio del giorno al compagno MA dopo aver chiesto il permesso di essere toccato.

I giochi vengono presentati e mostrati dall’insegnante / educatore / operatore sotto forma di racconto  che i bambini eseguono sperimentando tanti tipi diversi di tocco e di movimento.

Il gioco-massaggio è supportato da musiche specifiche, anche a 432hz

 

ISCRIZIONE:

L’iscrizione avviene compilando la scheda di partecipazione + pagamento in bonifico

da inviare a amministrazione@vivivita.it specificando il nome della formazione.

scheda iscrizione formazione Buon contatto Amico Massaggio tra bambini 2021

Quota di iscrizione

la formazione prevede l’acquisto del materiale didattico  € 25,00 :

Kit Amico Massaggio : marionetta e manuale, da usare durante il corso

€ 400,00  (€ 327,86 + IVA): iscrizione completa (24 ore) + Kit € 25,00

€ 380,00  (€ 311,47 + IVA): 5% di sconto per iscrizioni entro il 2 settembre 2021 + Kit € 25,00

€ 360,00  (€ 295,08 + IVA): 10% di sconto promozione “Gruppo Scuola”  per iscrizioni insieme a 3 o più colleghi della scuola + Kit € 25,00

 

La promozione non è cumulabile con eventuali altre iniziative.

KIT Amico Massaggio

 

Attestazione

La Scuola di Educazione al Contatto e Massaggio Biointegrante rilascia un’attestazione professionale di competenza come Esperto ne “Il buon contatto di Amico Massaggio tra bambini”.

 

Accreditamento

La formazione è accreditata per  24 EC P (crediti formativi)

da AIPO (Associazione Italiana Professionisti Olistici).

Scarica qui il volantino

Scarica qui il programma dettagliato .pdf

 

Scarica qui la scheda di iscrizione .pdf

Informazioni ed  iscrizioni

Scuola di Educazione al Contatto e Massaggio Biointegrante

 Sandra Salmaso 347 6965949

 Katia Mazzola 333 5847062

Silvia Di Tella 329 1739369

Laura Gaspari 349 7461352

Segreteria generale: tel. 049 8979333; cellula. 340 4776462; fax 049 2610172

info@educazionealcontatto.it – ​​www.educazionealcontatto.it

 

Corso di perfezionamento “La lettura corporale con affettività”

CORSO di PERFEZIONAMENTO approfondimento teorico e metodologico per facilitatori di Biodanza

“Per tutta la vita lo sguardo motivato di un altro su di noi resta una leva potente capace di mettere in moto la nostra motivazione personale” P.  Jeammet (Adulti senza riserva 2009)

Quando: sabato 21 marzo 14: 30-22: 00 e domenica 22 marzo 10: 00-18.00
Dove:  PADOVA, Sala Vivivita / Syn – via Chiesanuova 242 / B – Padova (zona Brentelle)
Destinatari: Didatti, facilitatori titolati di Biodanza, facilitatori tirocinanti e allievi del terzo anno di formazione.

La “lettura del corpo” e “la lettura del movimento” sono uno strumento fondamentale che il facilitatore di Biodanza utilizza quando struttura il percorso evolutivo del gruppo settimanale o quando durante uno stage tematico osserva i problemi dei partecipanti durante lo svolgimento della vita proposta. Quanto più è raffinato e sensibile nel facilitatore della sua capacità di lettura del movimento dei partecipanti e della libertà del corpo nell’esprimersi tanto più il percorso che propone è trasformativo. Non è sufficiente la sola intuizione.

L’osservazione dei linguaggi del corpo e del movimento sono efficaci per il facilitatore solo se prende in considerazione l’espressione globale della persona: postura, espressione del viso, espressione delle emozioni, blocchi corporei, metodi di avvicinamento o allontanamento, modi di muoversi ( camminare, sedersi, allungarsi), libertà di movimento nella danza.

Rolando Toro ci ha chiesto di imparare ad osservare le categorie di movimento, la postura, la capacità di contatto e quella di feedback, la capacità di regressione. A volte alcuni facilitatori sentono di usare l’osservazione intuitivamente conservando dubbi e insicurezze sulla efficacia della loro lettura. La conseguenza di questa incertezza spesso genera un senso di frustrazione quando le vivencie proposte non raggiungono i risultati desiderati.

Il facilitatore di Biodanza che avvia un processo di apprendimento dell’abilità osservativa tramite l’acquisizione della osservazione di cosa significhi osservare e di competenze di natura teorica, metodologica e applicativa della capacità di lettura ha più possibilità di creare percorsi evolutivi e trasformativi e realizzare vivencie significativo e intenso.

Apprendere con maggiore sicurezza a leggere, senza interpretare, la postura e la struttura corporea che sono frutto di espressione della vita in evoluzione in ogni persona è una formazione necessaria a tutti ed in modo particolare, a chi si occupa dello sviluppo umano, come il facilitatore di Biodanza.

I temi trattati:

  • Significato e funzione dell’atto di osservare e dell’osservazione per il facilitatore di Biodanza
  • Comprensione di quale utilità potrebbe avere l’osservazione sia di sé stessi (osservazione automatica) sia degli allievi utenti di diversa età, dal bambino all’adolescente, dall’adulto all’anziano, dal disabile al tossicodipendente.
  • Approfondimento dello studio dei criteri di valutazione del processo evolutivo attraverso le categorie di movimento, la postura, la capacità di contatto e quella di feedback, la capacità di regressione.
  • Descrizione e applicazione dello “sguardo consapevole” (perché, cosa e come osservo)
  • Falsi miti dell’osservazione da evitare.
  • Metodologia per applicare i dati raccolti dall’osservazione dei partecipanti e del gruppo.
  • Significato olistico della postura del corpo.
  • Principali alterazioni posturali nei vari distretti corporei.
  • Gli anelli di tensione di Reich e la dissolvenza della corazza caratteriale.
  • Fenomenologia delle emozioni ed espressione corporea.
  • Lettura espressioni del viso: sorriso vero, sorriso falso
  • Apprendimento caldo e intelligenza affettiva.
  • Esercitazioni delle modalità osservative proposte.
  • Realizzazione di letture del movimento durante le specifiche vivencie.

SANDRA SALMASO: Didatta formatrice di Biodanza, co-direttrice della Scuola di Biodanza del Triveneto, ho 30 anni di esperienza nella conduzione di gruppi di Biodanza, di Educazione al Contatto e di Massaggio affettivo in numerosi paesi d’Europa e in America Latina e Canada .

Ho scritto il libro “Le mani che nutrono – Sviluppare l’Identità e migliorare le relazioni col Buon Contatto”

 

 

 

 

 

Costo formazione:

  • € 126,00 (IVA incl.) Sconto 10% entro il 29 febbraio
  • € 140,00 (IVA incl.) Dopo il 29 febbraio

Scarica qui la scheda di iscrizione    .pdf

Dove pernottare

Informazioni ed iscrizioni:
Scuola di Biodanza SRT del Triveneto:
Segreteria tel. 049-8979333 cell. 340-4776462 fax 049-2610172
Sandra Salmaso . 347-6965949 

Corsi settimanali di Biodanza aperti a tutti

BEN-ESSERE AUTOSTIMA COMUNICAZIONE con Biodanza  “La Danza della Vita”

Si tratta di un modo di DANZARE semplice e divertente, adatto a tutti, un invito ad ascoltare e ballare la musica recuperando buone energie per ritrovare il piacere di sentire il corpo sciolto e naturale.

Un’attività che si svolge in gruppo dove si dà lo spazio alla ritualità dell’incontro con l’altro e dove ogni gesto,
integrato al nostro sentire, protetto a ridurre le tensioni e lo stress favorendo il rinforzo della nostra salute personale.

LA VIA DELL’ARTISTA: Creare e Crearsi in primavera con la BIODANZA

martedì ore 20:30-22:30
dal 7 al 28 aprile 2020
Inizio del mini-corso: 7 aprile 2020
c/o Spazio Arte Vita, via Scamozzi, 5 – zona Arcella – Padova (PD)
con Sandra Salmaso e Nino Calabrese

Privilegiando l’espressione del linguaggio del corpo, la Biodanza conduce nel mondo delle emozioni nutrienti quali l’allegria, la gioia, il piacere di liberare la propria innata gestualità per ritrovare il senso del proprio valore e l’espressione dei propri talenti personali.

“Creare e crearsi” è un percorso per coltivare la creatività esistenziale nella nostra vita!
Abbiamo bisogno di rinnovare, di sognare, di scoprire cose nuove che ci meraviglino e ci sorprendano e così
sentire rinnovarsi anche la nostra energia vitale e la capacità di trovare soluzioni positive per migliorare la qualità della nostra vita!

SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE